Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.
    Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.

      Piccola guida alle mostre d'autunno. Rimini come città d'arte

      Caravaggio Experience, videoinstallazione dedicata alla vita e alle opere di Michelangelo Merisi.
      Fino al 28 ottobre, Sala dell'Arengo, Piazza Cavour .
      Info 340 2746740. caravaggio@maggioli.it - www.maggiolimusei.it/caravaggio-experience 
      www.facebook.com/CaravaggioExperience
      La videoinstallazione guida il visitatore in un viaggio esperienziale attraverso le opere e la vita di uno dei più misteriosi e affascinanti grandi della pittura italiana, Michelangelo Merisi detto il Caravaggio. Entrando in sala il pubblico è  immerso in uno spettacolo di proiezioni e musiche della durata complessiva di quasi cinquanta minuti, in onda contemporaneamente lungo tutto il percorso, senza interruzioni e a ciclo continuo. Un viaggio lungo 57 dipinti che trasporta lo spettatore all’interno dei temi cruciali caravaggeschi, come la luce, la teatralità e la violenza, e attraverso i momenti cruciali della vita del genio del Barocco italiano. Una vera e propria esperienza culturale che fa tappa a Rimini dopo aver visitato Roma, Torino e Città del Messico.
      Orario:  giorni feriali: 9.00 – 13.00; 16.00 – 20.00. Sabato e domenica:  9.00 – 13.00; 15.00 – 20.00.
      Tariffa d'ingresso: € 12; dal 28 aprile biglietto unico per Caravaggio Experience e Biennale del Disegno a € 16. Tariffe ridotte: € 9 studenti e over 65; 8 € per portatori di handicap; € 7 bambini dai 6 ai 12 anni. Gratuità: under 6.

      Galleria dell'Immagine: I am a woman, no more and no less. Rassegna Foto d' Autunno: mostra di Andrea e Magda photographers. Venti scatti fotografici che raccontano storie di donne palestinesi con disabilità.
      Fino  al 28 ottobre, Galleria dell'Immagine, via Gambalunga, 27. Info 0541 704416. https://www.educaid.it/
      Attraverso gli scatti sono raccontate le storie,  lungo un itinerario fotografico creato da Andrea and Magda photographers, vincitori del premio Marco Pesaresi 2017, all’interno di un progetto di Cooperazione Internazionale realizzato in Palestina dalla Ong riminese EducAid. La mostra intende affermare i diritti delle persone con disabilità e le loro potenzialità oltre stereotipi e pregiudizi, in un contesto, quello palestinese, in cui tale condizione è fortemente stigmatizzata, tanto nella sfera familiare, quanto in quella sociale. Le immagini raccontano con ironia, forza e luminosità storie di riscatto di donne palestinesi con disabilità che grazie allo studio, al lavoro e a tanto impegno, hanno realizzato il loro percorso di autonomia e autodeterminazione.
      Orario: dal martedì al venerdì 16.00 - 19.00. Sabato 10.30 - 12.30; 16.00 - 19.00. Ingresso: libero.

      Rimini Foto d'Autunno 2018. Rassegna riminese dedicata alla fotografia.
      Fino al 28 ottobre. Museo della Città, via Tonini 1; Galleria dell'Immagine, via Gambalunga; FAR, Fabbrica Arte Rimini, Piazza Cavour. Info: 0541 793851 – 704416. www.museicomunalirimini.it/mostre_eventi
      La rassegna rinnova l'appuntamento autunnale che Rimini dedica alla fotografia, con l'intento quest’anno, di aprire il campo all’osservazione delle pratiche della “passione” e della “professione.
      * Al Museo della Città  la mostra di Anna Wei (15 mm. Sul mare), che, professionista, ora si dedica anche alla foto “sensibile” di paesaggio marino, e  Valerio Vasi, (Hot consequences)  che si occupa con tono vagamente espressionista dei segni e segnali di cui è intrisa la vita quotidiana.
      All' ala nuova del Museo  2° piano, 'Rimini secondo tre', un ambito che si potrebbe dire extra professionale  in cui si confrontano le immagini di tre fotografi (Daniele Bacchi, Flavio Ricci, Valerio Zanotti) su Rimini con il racconto di vari autori sulla propria pratica e il confronto per immagini, e una installazione site specific, Kairòs, di Cesare Rosa ed altri, in cui si cerca di avvicinare il senso delle cose andando oltre la “semplice “ “percezione fotografica”.
      Se Fotografia è anche ricerca d’Archivio, ma ricerca pensata, montando e rimontando, discutendo e ridiscutendo il senso delle immagini, allora questa è la direzione che prende la mostra sul ’68 a Rimini dal titolo ‘68 Alleanza dei corpi ed è a cura di Fabio Bruschi e prevede l’esposizione di immagini d’archivio di eventi e manifestazioni di quell’anno a Rimini.
      Manica Lunga ospita la mostra di Gianni Gori, Interior-Exterior, la cui carriera artistica ha intrapreso la Fotografia dopo lunghi anni trascorsi attraverso la pratica della Scultura e dell’installazione.
      * Alla FAR, Fabbrica Arte Rimini si muove in altre direzioni, cioè quelle del professionismo, 'E_Motions' di Graziano Villa, aperta fino al 25 novembre 2018.
      Orario: Museo della Città: da martedì a sabato 9.30 – 13.00; 16.00 – 19.00; domenica e festivi 10.00 – 19.00; chiuso lunedì non festivi.
      Galleria d'Immagine: dal martedì al venerdì  16.00 - 19.00; sabato 10.30 - 12.30 e 16.00 - 19.00
      FAR, Fabbrica Arte Rimini: 10.00 – 13.00; 16.00 – 19.30, lunedì chiuso. Ingresso: libero.

      Embassy Gallery - Algoritmi soprannaturali. Mostra di Tobia Ravà
      Fino a domenica 4 novembre. Embassy Gallery, viale Vespucci, 33. Info 335 5779745.
      La mostra di Tobia Ravà, la cui arte, estetico concettuale, esplora il mondo della matematica nei significati legati  alla cultura ebraica e alla Kabbalah, al rapporto tra 'selve di numeri' e immateriali architetture nella natura come alberi, foreste e costruzioni come porte e città. La mostra parte dalla realizzazione di foto a grandangolo, svariate sono le tecniche poi utilizzate per produrre le sue originali “creazioni” policrome, dipinti su tela e sculture in bronzo, legno o terracotta, allumini specchianti e light boxes che invitano a percorrere itinerari segreti dell’anima riconducibili all'universo. Lo spettatore può addentrarsi in un percorso simbolico “a rebus”, scandito dalla ghematria, praticata sin dall’antichità, che si basa sulla permutazione delle lettere in numeri: nell’alfabeto ebraico, ad ogni lettera corrisponde un numero, ad ogni successione alfabetica una somma aritmetica. Vi sono relazioni e affinità assolute tra parole che pur identificando cose diverse hanno lo stesso valore numerico: esse ricorrono nella nostra vita quotidiana e sono materia di indagine di varie discipline, dalla logica alla filosofia, alla psicologia, religione e mistica.
      Orario: venerdì, sabato e domenica  15.30 - 18.00. Ingresso: libero.

      Augeo Art space: Vasi comunicanti. Mostra di pittura di Leonardo Blanco
      Fino al 10 novembre. Augeo Art Space, Corso d'Augusto, 217 (Palazzo Spina). Info: 0541 708733. 
      info@augeo.it - https://www.augeo.it
      In esposizione, opere d’arte di grande impatto visivo ed emotivo, tele che diventano mappe geografiche dell'anima, in un crocevia di confini materici, liquidi e cromatici. Un’arte di confine energica ma lieve, romantica e rock, armoniosa e caotica allo stesso tempo in un’esplosione cromatica, che emana vibrazioni al visitatore, in un viaggio personale tra il reale e l’onirico.
      Orario: lunedì 15.00 – 18.00; dal martedì al sabato 10.00 – 12.00; 16.00 – 19.00; domenica 16.00 – 19.00. Ingresso: libero.

      '68 Alleanza dei corpi_Ragazze nel '68. Mostra fotografica nell'ambito della Rassegna Foto d'Autunno
      Fino al 28 ottobre. Museo della Città, via Tonini 1 centro storico. Info 0541 793851 - 704416 
      www.museicomunalirimini.it/mostre_eventi
      Si rinnova l'appuntamento autunnale che Rimini dedica alla fotografia. La mostra fotografica, a cura di Raffaella Baldelli, Fabio Bruschi e Piero Delucca rimane aperta fino al 28 ottobre, anniversario del primo sciopero degli studenti riminesi nel 1967. Dedicata al forte movimento del '68 riminese, tiene al centro le ragazze, dall'inizio delle agitazioni alla 'rivolta nella rivolta', primi segni per la conquista dell'emancipazione femminile nella società.
      Orario: da martedì a sabato: 9.30 – 13.00; 16.00 – 19.00; domenica e festivi: 10.00 – 19.00; chiuso lunedì non festivi. Ingresso: libero.

      Festival del Mondo Antico: Le cose di Sigismondo.  L’inventario dei beni del castello redatto da Isotta il 13 ottobre 1468
      Fino a domenica 25 novembre. Museo della Città 'Luigi Tonini, via Tonini 1. Info: 0541 793851
      musei@comune.rimini.it - http://www.museicomunalirimini.it
      Ad aprire il velo su una parte più intima e meno conosciuta di colui che fu Signore di Rimini e indiscusso protagonista del Rinascimento è l’inventario dei beni mobili di Castel Sismondo redatto dalla vedova di Sigismondo, Isotta degli Atti, a soli quattro giorni dalla morte di quest’ultimo avvenuta il 9 ottobre 1468. L’«inventario di Isotta» è una preziosa e unica testimonianza sulla corte malatestiana raccontata attraverso le cose di Sigismondo, proveniente dalle filze del notaio che lo aveva redatto. Il contenuto del documento è senz’altro importante per capire meglio chi era Sigismondo, quali erano i suoi interessi, il suo stile di vita e le relazioni intessute durante la sua vita professionale e privata. A cura di Elisa Tosi Brandi. In collaborazione con l’Archivio di Stato di Rimini.
      Orario: da martedì a sabato 9.30 – 13.00; 16.00 – 19.00; domenica e festivi 10.00 – 19.00; chiuso lunedì non festivi. Ingresso: libero.

      Festival del Mondo Antico: Oltre gli sguardi.  Istantanee etnografiche dai depositi del Museo degli Sguardi di Rimini.
      Fino al 25 novembre. Museo della Città 'Luigi Tonini, via Tonini 1. Info: 0541 793851. 
      musei@comune.rimini.ithttp://www.museicomunalirimini.it/mostre_eventi
      Un'esposizione di materiali dai depositi per sensibilizzare sulla ricchezza e sulla varietà delle raccolte che si devono ad appassionati viaggiatori e collezionisti.  Nella mostra, vengono portati alla ribalta dall’oblio le raccolte etnografiche che evocano orizzonti lontani e che, con il loro linguaggio simbolico, favoriscono l’incontro e il dialogo fra le culture. A cura di Italia Nostra Sez. Rimini. Sonia Fabbrocino, Sonia Migani, Massimo Pulini con la collaborazione di Guido Bartolucci.
      Orario: da martedì a sabato 9.30  -13.00; 16.00 – 19.00; domenica e festivi 10.00 – 19.00; chiuso lunedì non festivi. Ingresso: libero.

      Galleria No Limits To Fly: Profondi... i respiri.  Mostra delle opere di Beppe Vaccarini
      Fino al 3 Novembre. Via Bertola, 17. Info: 348 3848074 pepote@pepote.it - www.facebook.com/nolimitstofly
      L'artista, pittore, poeta, attento musicofilo, è nato a Castel del Giudice nel Molise, ma vive e lavora a Rimini.  Il tempo delle parole è finito, i colori prendono per mano i tratti tormentati dei disegni e hanno la musicalità e il ritmo di cui tutta la sua vita è pervasa. Le opere divengono, così, respiri profondi, la speranza di un artista, di un uomo, di essere ancora compreso.
      Orario: lunedi 16.30 - 19.00;  martedì-sabato 10.30 - 12.30;  16.30 -19.00, domenica chiuso. Ingresso:  libero.

      Festival del Mondo Antico: Il MAO di Torino.  Mostra di opere del Museo di Arte Orientale (MAO) di Torino
      Fino a domenica 25 novembre. Museo della Città 'Luigi Tonini, via Tonini 1. Info  0541 793851. 
      musei@comune.rimini.it - www.museicomunalirimini.it
      Il Museo della Città ospita nel suo percorso, alcune opere del Museo di arte Orientale di Torino, in dialogo con le collezioni permanenti. Una proposta legata al tema del Festival del Mondo Antico che avvicina mondi e orizzonti culturali diversi e lontani. A cura di Generoso Urciuoli (MAO).
      Orario: da martedì a sabato 9.30 – 13.00; 16.00 – 19.00; domenica e festivi 10.00 – 19.00; chiuso lunedì non festivi. Ingresso: libero.

      Blu Blu Blu. Mostra sensoriale per famiglie con bambini dai 2 ai 10 anni
      Fino  all'11 novembre. Museo della Città, Ala moderna, via Tonini, 1. Info: 349 4235530 -www.facebook.com/events/169602400620121 
      La mostra, ideata da Immaginante, fa parte del progetto EDUCarte - Sentieri di lettura e arte condivisa'.
      Installazioni e stanze varie aspettano i piccoli alla mostra, concepita come un viaggio per scoprire e riscoprire il colore blu nelle sue magiche sfumature cromatiche e sonore . Il percorso propone immersioni sensoriali declinate in partiture per gli occhi, paesaggi da accarezzare, racconti sonori, composizioni in movimento. Nella stanza delle storie si ascolta lo strano caso della sedia blu, nella Casa Bluetta si prepara la tavola a ritmo di blues, poi si scoprono Sabbie incredibilmente celesti per inventare cieli stellati e si prosegue nella Stanza dei Libri blu, per giungere a un Mare a dondolo per bagnarsi le orecchie di blu oltremare. Le visite animate per le famiglie hanno la durata di un'ora. A conclusione del percorso guidato, in alcune giornate è previsto un laboratorio creativo inerente al tema della mostra.  La mostra dal 23 ottobre è accessibile in maniera gratuita per le scuole: i nidi, le scuole dell’infanzia e le scuole primarie potranno prenotare la visita guidata per le mattine dal martedì al sabato, a partire dalle 9.30.
      Orario: venerdì e sabato 16.00 – 19.00; domenica 10.00 – 13.00; 15.00 – 18.00: giovedì 1 e venerdì 2 novembre 10.00 – 13.00; 15.00 – 18.00. Tariffa d'ingresso:  costo per mostra-gioco: 5 € solo per i bambini.  Gratuità: adulti e scuole. Per partecipare è importante la prenotazione.

      Liquid Mostra di pittura e fotografia di Cinzia Fabbri Rastaloka all'hotel duoMo di Rimini
      Fino al 20 dicembre. Hotel Duomo, via Giordano Bruno, 28. Info: 0541 24215
      Cinzia Fabbri Rastaloka espone all'Hotel Duomo le sue opere di pittura e fotografia, con la mostra intitolata 'Liquid'.
      L'artista è nata a Genova nel 1962 ma vive e lavora a Rimini e si è appassiona alla pittura grazie al padre artista. La mostra è patrocinata dal Comune di Rimini.
      Orario: tutti i giorni 8.00 - 23.00. Ingresso: libero.