Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.
    Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.

      Mostre di settembre

      Rimini

      Fino al 15 settembre
      B - ARCHIVE. Mostra delle opere donate all’Archivio Biennale Disegno presso il Museo della Città.

      L'esposizione intende mostrare al pubblico, per la prima volta, le recentissime acquisizioni di disegni legate alla manifestazione BIENNALE DISEGNO RIMINI. Più di cento disegni contemporanei donati con grande liberalità da artisti provenienti da tutta Italia e in parte anche dall’estero e un piccolo nucleo di fogli antichi e del ‘900, per un valore di mercato che supera i duecentomila euro.

      Orario: da martedì a domenica ore 10.00 - 19.00. Mercoledì di agosto ore 10.00 - 23.00. Ingresso a pagamento.
      Dove: Museo della Città "Luigi Tonini", via L. Tonini - tel: 0541 793851 - www.museicomunalirimini.it/musei/museo_citta


      Fino al 30 settembre
      Racconti d’estate dalla Bolognese, 1932 — 1977. 
      Storie di Colonia. Mostra di testimonianze scritte, orali, fotografie, filmati e documenti sulla ex Colonia Bolognese

      Racconti d’estate dalla Bolognese, 1932 — 1977 è un progetto che nasce all’interno di #RiutilizzasiColoniaBolognese, un’iniziativa di rigenerazione urbana e innovazione sociale avviata nel 2018 con la concessione all’associazione culturale Il Palloncino Rosso di una porzione della Colonia Bolognese di Miramare, luogo abbandonato e in grave stato di degrado da ormai molto tempo.
      L’obiettivo del progetto è quello di raccogliere testimonianze scritte, orali, fotografie, filmati e documenti per mettere in circolo i ricordi, nel racconto delle storie legate alle estati in cui la Colonia fu in uso, fino a costituirne un archivio della memoria.

      Dove:  Colonia Bolognese, Viale Principe di Piemonte, 56-62 - tel: 335 1386454 - www.ilpalloncinorosso.it/la-mostra


      Fino al 22 settembre
      Del processo e dell’archivio. Rudy CremoniniA cura di Massimo Pulini. Rudy Cremonini, artista bolognese, tra i più stimati interpreti della pittura contemporanea è stato invitato ad allestire una mostra personale nella Manica Lunga del Museo della Città di Rimini.
      La mostra è composta da alcune serie recenti di opere caratterizzate da una pennellata liquida e da una mirabile sintesi che trasforma la visione in un racconto sognato e ineffabile.
      In accordo col Museo, l'artista ha selezionato alcuni dipinti e sculture conservate nei depositi, istituendo singolari intrecci di tempo e di memoria, attraverso installazioni dialettiche.

      Dove: Museo della Città 'Luigi Tonini', via Tonini 1 - tel:  0541 704422 - www.museicomunalirimini.it


      Fino al 15 settembre
      Motor Soul – Wall of fame – Le Radici della Riders' land
      Per il sesto anno Rimini valorizza le grandi eccellenze della motor valley per proiettarle nella più importante vetrina mondiale della MotoGp per una settimana di eventi e iniziative legate al mondo dei motori.

      La mostra Motor soul – Wall of fame – Le Radici della Riders' land, è visitabile nella suggestiva cornice del rinascimentale Castel Sismondo, racconta la storia del motociclismo agonistico attraverso i piloti del Moto club Renzo Pasolini: in un percorso che ricorda un circuito si va dall'esposizione di una ventina di moto iridate ai memorabilia di sette campioni mondiali come Marco Simoncelli, Manuel Poggiali e Pier Paolo Bianchi.

      Venerdì 13 settembre i campioni (Bianchi, Poggiali, Vitali, Matteoni, Pasini, Ferrari ecc.) saranno disponibili per interviste nel salotto della rocca malatestiana, l'arena Francesca da Rimini, dove potranno raccontarci la loro esperienza, e guidarci a conoscere e a gustare ancora di più questo sport.

      Orario: 10.30 - 12.30 / 17.30 - 23.00. Ingresso: libero. Dove: Castel Sismondo, Piazza Malatesta.


      Fino al 29 settembre
      Nikos Beloyannis, una vicenda umana, politica e di solidarietà Rimini.
      Mostra storico fotografica di Rimini Foto d’Autunno. In occasione del 75° anno della Liberazione della città, si inaugura a Rimini presso il Museo della città la mostra storico-fotografica dedicata a Nikos Beloyannis, uomo-simbolo della resistenza greca.

      Oltre a raccontare la vicenda umana e politica di Beloyannis, la mostra è anche un viaggio nella storia della Grecia dal 1912 al 1974, anno in cui il Paese si libera della dittatura dei colonnelli e conquista la democrazia. 

      Orario: fino al 15 settembre;: da martedì a domenica 10 - 19. Dal 16 settembre: da martedì a sabato 9.30 - 13 e 16 - 19; domenica e festivi 10 - 19. Lunedì chiuso

      Ingresso: libero a tutte le iniziative. Dove: Museo della Città, Sala delle Teche, via L. Tonini 1.


      Montegridolfo, fino al 17 novembre
      Una luce sulla storia
      Un inedito San Sebastiano del Seicento racconta la guerra e le distruzioni del patrimonio culturale e artistico.
      Il quadro raffigurante il Santo martire protettore dei soldati, è una replica della bottega di Jusepe de Ribera, tratta da un originale del maestro caravaggesco andato perduto durante i bombardamenti di Berlino nel 1945.

      L’esposizione che è allestita in un luogo simbolo di Montegridolfo -il Museo della Linea dei Goti- è aperta al pubblico fino al 17 novembre 2019, ed è tesa a creare delle profonde riflessioni sulla guerra e sui cosiddetti effetti collaterali, quali la cancellazione dell’identità di una comunità attraverso la distruzione del patrimonio culturale che la rappresenta.

      Il Museo della Linea dei Goti è aperto tutti i giorni (fino al 15 settembre) con il seguente orario:
      - da lunedì a sabato, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00;
      - domenica e festivi, dalle 10.30 alle 12.45 e dalle 16.45 alle 19.00.

      Dove: via Borgo, Museo della Linea dei Goti - tel: 0541 855054 Comune Montegridolfo - http://prolocomontegridolfo.altervista.org/