Prodotti tipici

- Piadina romagnola I.G.T.

Rimini

Piada, pie, pjida, pièda, pji, pida: nelle varie accezioni dialettali della Romagna la si chiama così. Ma alla fine dei conti si parla della stessa cosa, una squisitezza tanto grande quanto semplice è la sua composizione.
Parliamo dell’impasto, di come si cuoce e come si gusta.
La piadina è la più classica delle specialità della Romagna presente in riva al mare come in collina in un’area che va dai comuni tracciati dal corso storico del fiume Sillaro in zona sud della provincia di Bologna fino a Ravenna, poi a Rimini passando per Forlì e Cesena e abbracciando anche una fetta dell’attigua regione Marche. Ha origine come alimento povero, soprattutto economico, delle popolazioni rurali, costituita da un impasto semplice privo di lievito, fatto di farina, strutto, sale, acqua. A seconda delle tradizioni le ricette propongono divagazioni sul tema degli ingredienti, può essere aggiunto del latte, dell'olio di oliva o del bicarbonato, per rendere la pasta più friabile e soffice, ma la musica è sempre quella: gustosa!

In tempi grami dava una maggiore sensazione di sazietà, e quindi trovava una valida alternativa al pane che si preparava una volta alla settimana.
La presenza della piadina sulle tavole romagnole proviene da lontano arrivando fino a poco più di metà del secolo scorso, quando ha rischiato di essere dimenticata insieme con la cultura contadina.
Fortunatamente si è evitata la catastrofe grazie alla lungimiranza di tanti operatori che l’hanno elevata a emblema della tradizione proponendola ai turisti che cominciavano a frequentare numerosi le nostre coste e la vicina collina: la piada è diventata un simbolo gastronomico e di accoglienza necessario alla Romagna.

Adesso ha pure l’I.G.P. Indicazione Geografica Protetta - Regolamento (CE) n. 510/2006 che all’articolo 2 del disciplinare di produzione recita: “La ‘Piadina Romagnola’ è un prodotto tipico locale a base di farina di grano tenero tipo "00" o tipo "0" con aggiunta di acqua, grassi, sale, ed alcuni ingredienti opzionali. Si prepara mescolando i suddetti ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo…”

- Piadina romagnola I.G.T.

44.06096753845395; 12.566402744457946

Form feedback

Ci interessa il tuo parere!
Ti piace questa pagina? Hai notato un errore? Compila il form con le tue osservazioni
Ultimo aggiornamento: 08/02/2017
Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.