Ricette della tradizione

Ricetta del bollito


Sembra strano ma il bollito, brodo con manzo, gallina o cappone e la conseguente carne lessata, erano, e sono, largamente utilizzati in Romagna per scandire l'importanza della festa. Non c'è 'sposalizio' senza assaggio di cappelletti in brodo e di un pezzetto di lesso con una spalmatina di mostarda o salsa verde. Per noi il pranzo di Natale è col brodo, quello di Pasqua con le lasagne al forno. Col bollito si fa il brodo per la minestra, la carne come secondo e le verdure cotte come contorno.

ingredienti per 4 persone:

  • 1 cipolla
  • 2 coste di sedano
  • 3 carote
  • 5 pomodorini ben maturi
  • 3 patate sbucciate di media pezzatura
  • 2 zucchine
  • 1 porro
  • 500 gr. di carne di manzo
  • mezza gallina oppure 1/4 di cappone
  • 1 osso da brodo (non tutti lo mettono)

in una pentola capiente mettete acqua fino a poco più di metà, unite le verdure e la carne di manzo. Al primo bollo aggiungete la gallina o il cappone, lasciate bollire a fuoco vivo per circa 10 minuti poi riducete la fiamma al minimo e lasciate cuocere ancora per due ore e mezza. Nel frattempo ogni tanto con un mestolo sgrassate togliendo la schiuma dalla pentola. Salate e controllate il livello dell'acqua e se necessario aggiungetene.
Infine togliete le verdure e le carni lessate disponendole a piacere in fiamminghe e coprite con la carta stagnola così rimangono calde. Passate il brodo con il colabrodo in altra pentola che rimetterete sul fuoco per cuocere la minestra che desiderate.
Il brodo di cappone, tipico per il Natale, ha lo stesso procedimento: semplicemente che l'unica carne che si cuoce è il cappone. A voi la scelta di quanto metterne, secondo le… forchette che avete in casa.

Form feedback

Ci interessa il tuo parere!
Ti piace questa pagina? Hai notato un errore? Compila il form con le tue osservazioni
Ultimo aggiornamento: 08/02/2017
Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.