Itinerari e visite

Da borgo a borgo in mountain bike

Rimini

Lunghezza 30 km

Tratti in asfalto 10 km

Tratti in sterrato 20 km

  • Partenza dell’itinerario dal ponte pedonale di legno al centro di Rimini. 
  • Dalla riva destra (nord) del fiume Marecchia ci si avvia, in direzione colline, sulla pista bianca che resta sull’argine e la si segue fino alla completa uscita dall’abitato. 
  • Immediatamente fuori dall’abitato si incontrano attività lavorative di scavo, frantumazione, deposito e trasporto delle ghiaie e sabbie fluviali. 
  • Al termine di un breve passaggio condiviso con gli autocarri inizia un percorso più impegnativo del tratto precedente. 
  • Il fondo di terra e sassi di fiume rende assai più divertente la pedalata. 
  • Occorre seguire la pista principale e non deviare mai per le piste incontrate sulla sinistra, che portano direttamente al fiume, a meno che non si voglia fare bird waching. 
  • Dopo quasi 8 km si raggiunge uno spiazzo con un edificio (frantoio abbandonato). 
  • Successivamente si arriva al campo dei Mutoid (artisti stranieri nomadi). 
  • Oltre il campo dei Mutoid e i ruderi di un vecchio ponte sul fiume, la nostra pista devia a destra per prendere l’asfalto e raggiungere Santarcangelo. 
  • Si gira a sinistra per l’asfalto per circa 1 km e alla prima rotonda si svolta a sinistra. 
  • Alla seconda rotonda si attraversa la strada e ci si avvia, a destra, per la ciclabile che condurrà al centro di Santargangelo. 
  • Stessa ciclabile per il ritorno; attraversamento del Marecchia sul ponte della via Santarcangelo/San Martino dei Mulini. 
  • Svolta a destra dopo il ponte e immissione, ancora a destra, sulla ciclabile bianca. 
  • Pedalare in direzione mare per il rientro a Rimini.

Form feedback

Ci interessa il tuo parere!
Ti piace questa pagina? Hai notato un errore? Compila il form con le tue osservazioni
Ultimo aggiornamento: 16/03/2017
Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.