Itinerari e visite

12 cose da non perdere a Mondaino

Mondaino

Porta Marina sec. XV
È la bella porta di accesso al paese che viene fatta risalire alle opere di ammodernamento della struttura difensiva volute da Sigismondo Pandolfo Malatesta.

Piazza Maggiore sec. XIX
È la piazza più scenografica della provincia, per la sua forma semicircolare: un’ampia esedra con portico neoclassico. Vi si innesta la centrale Via Roma, perciò è detta affettuosamente “Piazza padella”. Cuore del paese, vede prospettarsi il Castello malatestiano, scrigno di opere d’arte e di storia. È l’ambientazione delle sfide tra le contrade che originano il Palio del Daino.

Castello Malatestiano sec. XIV - XV
Fondamentale per la Signoria,oggi si conserva il suo palatium, ampliato e ingentilito da Sigismondo. La struttura è massiccia, di impianto quadrangolare con pareti “a scarpa” e merlatura ghibellina. Federico da Montefeltro che lo conquistò, lo definì “luogo forte et importante, che a nessun patto può essere conquistato”. All’interno sono ospitati il Municipio e la Sezione Paleontologica dei Musei di Mondaino. Nella sala all’ultimo piano, detta del Durantino, è conservato l’affresco raffigurante la Madonna del Latte di Bernardino Dolci (sec. XV), staccato dal Monastero delle Clarisse. Da qui si raggiunge il terrazzo che offre una visione dell’intero abitato e una vista incomparabile che permette il dialogo con i picchi dell’Appennino e il mare Adriatico. Nei sotterranei si dipartono due gallerie medievali nate per scopi militari e l’approvvigionamento idrico.

Il circuito delle mura
Le vie esterne al centro storico ne offrono la vista perciò si consiglia di percorrerle. Era una cinta muraria possente che contava ben 13 torrioni.

Convento delle Clarisse
Grande complesso con numerosi edifici di epoche diverse e un bel giardino. La chiesina custodisce alcuni crocefissi lignei seicenteschi.

Chiesa Parrocchiale di S. Michele Arcangelo sec. XVIII
Sorta sull’antico tempio di Diana, conserva opere del XV e XVI sec. e interessanti paliotti d’altare coevi.

Ex Convento di S. Francesco
Appena fuori dal centro, sul colle Formosino, risale al XIII secolo. Vi vestì l’abito francescano il santarcangiolese papa Clemente XIV.

Musei di Mondaino: Sezione Paleontologica
Le sue sale presentanoi fossili provenienti da locali giacimenti rocciosi un tempo lambiti dal mare, risalenti fino a 12 milioni di anni fa. Di grande attrattiva le impronte di pesci e rari reperti vegetali. Sezione delle Maioliche Mondainesi Raccoglie una selezione di maioliche medievali e rinascimentali ritrovate a Mondaino che fu un importante centro di produzione, imparentato con le scuole del vicino Urbino, Casteldurante e Pesaro, nonché Rimini. Torre Portaia Ricostruzione fedele di unastanza di guardia del 1450.

La fabbrica Galanti
In questo edificio a pochi passi del centro storico si creavano le fisarmoniche che hanno fatto sognare l’America. Per visitare la fabbrica, fino a quando non prenderà vita il museo, serve rivolgersi alla Pro Loco. Una vera emozione introdursi nel magico antro dove sono custodite le fisarmoniche destinate al futuro museo.

Parco Arboreto
A pochi chilometri dall’abitato, in località Bordoni, un giardino botanico di nove ettari specializzato per alberi e arbusti, raccoglie oltre 6000 piante, con due boschi, piccole foreste, uno stagno e sentieri segnalati. È anche Centro di educazione ambientale a disposizione dei visitatori, dove hanno luogo progetti di studio e ricerca.

Teatro e foresterie Arboreto
Il nuovo Teatro è inserito nel paesaggio come una grande foglia adagiata sul prato. L’intera struttura è stata pensata in armonia con l’ambiente. Ospiti sconosciuti e illustrivi si avvicendano per delineare PerCorsi fra arte, comunicazione, natura: una serie di incontri per un passaggio di saperi sull’arte scenica e su quella visiva, sulla parola e le sue sensibilità, sul paesaggioe la sua cultura. Sono gestiti dall’omonima Associazione.

Val Mala
Tra le belle campagne percorse da sentieri di notevole interesse naturalistico e culturale, quest’area è di particolare pregio pergli aspetti ambientali e storici.

 

Tratto da Malatesta & Montefeltro: viaggio nelle colline riminesi

12 cose da non perdere a Mondaino

43.84176739999999; 12.650329199999987

Form feedback

Ci interessa il tuo parere!
Ti piace questa pagina? Hai notato un errore? Compila il form con le tue osservazioni
Ultimo aggiornamento: 16/03/2017
Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.