Itinerari e visite

6 cose da non perdere a Gemmano

Gemmano

Centro storico
Il cuore dell’abitato, presenta la chiesa di San Lorenzo ed il municipio racchiusi entro le antiche mura (XI sec.) recentemente restaurate. Poco discosto, e più tardo, l’oratorio della Beata Vergine delle Grazie, molto caro alla devozione popolare.

Chiesa di Carbognano
Una piccola chiesa rurale posta in dolce posizione nell’omonima località divenuta meta di visita per la venerazione di un’immagine della Vergine del XVI sec.

Piana di San Pietro in Cotto
Si trova nelle vicinanze del fiume Conca ed è un’area che ha restituito importanti evidenze archeologiche inquadrabili tra l’età repubblicana e l’alto Medioevo. È riconoscibile un polo aggregativo con impianto per la lavorazione del metallo e un complesso edificio monumentale dotato di ambienti riscaldati, vasca mosaicata, rivestimenti in marmo, di età repubblicana - imperiale prospiciente un asse viario. Infine sono stati rinvenuti diversi livelli di frequentazione tardo antichi, altomedievali tra cui l’antico percorso stradale, il cui manto viario è stato sottoposto a una serie di successivi restauri con laterizi, ciottoli e ghiaia.

Onferno. Riserva naturale orientata, Centro visite, Museo e Grotte
La Riserva riguarda 273 ettari tutelati per il valore naturalistico dovuto alla presenza di gessi e calanchi, nonché di una ricca vegetazionee una fauna composta di animali selvatici rari. Anche il patrimonio floristico è degno di nota per le oltre 420 specie e sottospecie. All’interno dell’area si trova il Museo con finalità espositive e didattiche per spiegare le grotte e la Riserva dal punto di vista faunistico, geologico e vegetazionale. È collegato al Centro Visita delle grotte, ricavato nell’antica Pieve di Santa Colomba. Le grotte rappresentano un complesso carsico di notevole valore la cui esplorazione scientifica completa, effettuata dallo speleologo Quarina, risale al 1916. Un fiumiciattolo sotterraneo ha scavato queste rocce gessose dando luogo acunicoli, stanze, anfratti che si sviluppano nel sottosuolo per circa 750 metri complessivi. Al pubblico sono aperti circa 400 metri di percorso spettacolare. Di grande suggestione la visita con guida e attrezzatura fornita dal Centro Visite.

Onferno
Sopra il promontorio che sovrasta le grotte, c’è il borgo, un tempovero e proprio castello rurale, oggi recuperato con strutture ricettive.

Marazzano
Castello rurale di cui sono leggibili tracce di mura e terrapieni.

Tratto da  Malatesta & Montefeltro. In viaggio nelle colline riminesi.

6 cose da non perdere a Gemmano

43.9049431; 12.580225799999994

Form feedback

Ci interessa il tuo parere!
Ti piace questa pagina? Hai notato un errore? Compila il form con le tue osservazioni
Ultimo aggiornamento: 16/03/2017
Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.