Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.
    Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.

      Info Covid - 19

      Ogni giorno in Emilia Romagna si lavora per farvi vivere delle vacanze sicure e senza preoccupazioni.

      Mettendo in campo tutti i provvedimenti di precauzione anti Covid-19 riguardanti strutture ricettive alberghiere ed extra-alberghiere, stabilimenti balneari, ristorazione, musei, centri termali, parchi e giardini e molto altro.

      Siamo pronti ad accogliere tutti i turisti che sceglieranno la nostra regione per le loro vacanze.

      Maggiori informazioni sulla possibilità di fare turismo in Italia 

      A partire dal 24 maggio 2021a tutti i viaggiatori che vorranno fare ingresso in Italia, con qualsiasi mezzo di trasporto, è richiesto di compilare il dPLF - Passenger Locator Form - PLF digitale prima del proprio ingresso sul territorio nazionale.


      Dal 26 aprile l'Emilia Romagna è in zona gialla e queste sono le principali misure attive sul nostro territorio:

      • Mascherina e distanziamento - obbligo di indossare la mascherina nei luoghi pubblici al chiuso all’aperto, ad eccezione dei casi in cui ci si trovi isolati da persone non conviventi, in quanto è obbligatorio mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro dalle persone non conviventi.
      • Trasporti pubblici - circolano con il 50% dei passeggeri.
      • Spostamenti in auto - è possibile muoversi in automobile senza limitazioni insieme a coniugi, persone conviventi e frequentazioni stabili. Per persone non conviventi il n° massimo di persone trasportate è 3 (incluso il guidatore), tutti devono indossare la mascherina e il sedile del passeggero accanto al guidatore deve restare libero e i passeggeri devono sedersi ai lati opposti del sedile posteriore lasciando libero il posto centrale.
      • Muoversi in Italia - sono sempre consentiti gli spostamenti tra Regioni diverse in zona bianca e in zona gialla (quindi a basso rischio), mentre gli spostamenti verso regioni di colori diversi è necessaria la certificazione verde che consente mobilità sul territorio nazionale e che attesta la propria validità in una delle seguenti condizioni:
        - tampone negativo nelle ultime 48 ore
        - certificato di avvenuta vaccinazione (validità 6 mesi)
        - guarigione da Covid negli ultimi 6 mesi.

      Elenco aggiornato delle regioni e relativa fascia attribuita.

      • Spostamenti fuori dalla propria abitazione - è in vigore il limite degli spostamenti senza comprovata necessità, fra le ore 23 e le ore 5 del mattino su tutto il territorio nazionale.
      • Hotel e strutture ricettive sono regolarmente aperte.
      • Ristoranti aperti - con servizio al tavolo sia a pranzo che a cena, purché all’aperto e nel rispetto delle distanze. Possono sedersi allo stesso tavolo fino a un massimo di 4 persone per tavolo, a meno che non siano conviventi. È sempre consentita la consegna a domicilio del cibo e, fino alle 23, anche la ristorazione con asporto, con divieto di consumo sul posto o nelle sue vicinanze. Dal 1° giugno è possibile mangiare al tavolo anche nei posti al chiuso, sia a pranzo che a cena. Nessuna limitazione per la ristorazione all'interno delle strutture ricettive ma esclusivamente per i clienti alloggiati.
      • Luoghi della cultura aperti - musei, gallerie, cinema, teatri, sale concerto, live club, biblioteche, istituti di cultura con modalità di fruizione sicura e contingentata. Aperti anche nel fine settimana senza obbligo di prenotazione, anche se consigliata.
      • Spiagge libere e attrezzate - accesso libero. Gli stabilimenti balneari possono richiedere la prenotazione per l’accesso in spiaggia. Ogni ombrellone deve avere intorno uno spazio libero di almeno 10,50 metri quadri. Consentiti gli sport individuali come racchettoni, nuoto e surf, rispettando le distanze. Le mascherine sono obbligatorie negli spazi comuni (bar, ristoranti, ecc.) e al chiuso, non sono obbligatorie in spiaggia quando ci si trova a distanza di sicurezza dagli estranei. Nelle spiagge libere bisogna rispettare il distanziamento di almeno un metro dalle altre persone e nel posizionare ombrelloni e sdraio occorre seguire le stesse indicazioni valide per gli stabilimenti balneari.
      • Negozi aperti - i centri commerciali aperti.
      • Eventi sportivi aperti al pubblico dal 1° giugno - il numero massimo degli spettatori non può superare il 25% della capienza massima autorizzata, e comunque non può essere superiore a 1000 persone per gli impianti all'aperto e a 500 persone per gli impianti al chiuso.
      • Attività fieristiche e convegnistica - dal 15 giugno riprendono le attività fieristiche mentre dal 1°luglio saranno possibili congressi e convegni.
      • Parchi tematici e  parchi divertimento - apertura prevista dal 15 giugno.
      • Stabilimenti termali e discoteche - apertura prevista dal 1° luglio.

      Tutte le attività saranno aperte nel rispetto delle misure di prevenzione sanitaria, del distanziamento interpersonale, dei protocolli e delle linee guida adottati per prevenire o ridurre il rischio di contagio. 

      Se arrivi dall'estero, consulta le restrizioni valide tra l’Italia e il tuo Stato di destinazione o provenienza sul “Focus: Cittadini Italiani in rientro dall’estero e cittadini stranieri in Italia” del Ministero degli Affari Esteri. 

      Si consiglia inoltre di scaricare l’app Immuni, creata dal Ministero della Salute e dal Ministro dell’Innovazione Tecnologica per limitare la diffusione di Covid-19.


      A causa dell'attuale situazione in continua evoluzione, possono subentrare cambiamenti normativi improvvisi con conseguente allentamento o irrigidimento dei provvedimenti   www.regione.emilia-romagna.it/coronavirus