Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.
    Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.

      Devozioni popolari

      Fra gli altri beati si possono ricordare Giovanni Gueruli, Gregorio Celli e Bionda da Verucchio (di Verucchio), Alessio Monaldi (di Riccione), Simone Balacchi (di Santarcangelo), Cipriano Mosconi (di Saludecio), Enrico Ungaro (di Passano di Coriano), il già citato agostiniano Rigo da Miratoio e il francescano Matteo da Bascio, fondatore dell’ordine Cappuccino.
      Piccole e grandi cappelle, a volte solo altari nelle chiese parrocchiali nei paesi natii ne custodiscono le reliquie e ne ricordano la vita.
      Spesso il loro culto si poggia su leggende o narrazioni popolari nutrite di fantasia e religiosità contadina.
      Lo stesso accade per gli antichi Santi di entrambe le diocesi del territorio, Arduino e Chiara da Rimini, e per gli antichi patroni, come i Santi Innocenza, Gaudenzo, Giuliano e Leone.
      Anche in età moderna questa terra a sud della Romagna ha dato uomini e donne di vita esemplare, le cui testimonianze di santità sono rispetto a quelle dei loro predecessori ben documentate: il frate Pio Campidelli, suor Elisabetta Renzi, a cui ha dato i natali Saludecio, suor Bruna Pellesi, l’ingegner Alberto Marvelli; sono in corso di
      beatificazione anche la venerabile Carla Ronci, laica, e le serve di Dio suor Angela Molari, suor Faustina
      Zavagli e Sandra Sabbatini.

      Form feedback

      Ci interessa il tuo parere!
      Ti piace questa pagina? Hai notato un errore? Compila il form con le tue osservazioni
      Ultimo aggiornamento: 16/03/2017