Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.
    Inserisci le pagine di tuo interesse nel tuo itinerario personalizzato.

      Paesaggi naturali

      Il territorio della provincia di Rimini è uno scrigno. 
      Va scoperto e non deluderà. Tanti conoscono Rimini per la spiaggia e il mare manon tutti sanno di quel suo territorio a ridosso della riviera che è, dal punto di vista naturalistico, degno di essere percorso, anche senza citare storia, monumenti e arte.


      Parliamo di Natura.
      Se lo farete, a piedi, a cavallo, in bicicletta, ne rimarrete soddisfattiper la sorpresa e lo stupore che scaturirà in voi, grazie alla bellezza del paesaggio, alla gradevolezza dei suoi profili, all’infinitezza dei suoi orizzonti, alla ricchezza di inflorescenze, di varietà arboree e faunistiche, per il godimento di chi ama il bird-watching.

      Due le vallate principali, affiancate da alcune valli minori manon per fascinazione.Una è la vallata del fiume Marecchia, o meglio “della Marecchia”,come viene chiamata. È magnifica, con i suoi crinali boschivi, le rupi, adattealle arrampicate, il fiume che vanta spiagge, vasti acciottolati, macchie di arbustia pelo d’acqua e flutti pronti ad accogliere i canoisti, e con le montagne adominare l’orizzonte, dove si può praticare l’arrampicata libera o si può partireper il volo col deltaplano e dove abbondano la roverella, il cerro, i castagni ei lecci. Nel primo millennio queste ultime erano meno boschive e dilavate datorrenti che si riversavano nel Marecchia, dall’alveo larghissimo e con tanto diisolotti, da spingere i romani a chiamarlo Maricula, cioè piccolo mare. Se ne può avere un’idea dagli sfondi dei quadri dipinti daigrandi maestri che passarono di qui per raggiungere le corti dei loro committenti,tra cui Piero della Francesca e Leonardo da Vinci.

      L’altra valle è quella creata dal fiume Conca, ampia e attraenteper la dolcezza dei suoi pendii, ricoperti di geometrici vigneti, con diramazioni che si celano allo sguardo e conducono il viandante verso prati e rilievi boschivi. Qui si nascondono anche i castagneti, vecchi ma fruttiferi, tanto da regalare in autunno inoltrato frutti dal gusto prezioso. La piccola vallata del Ventena offre schegge di fulgente bellezza, mentre quella del Marano si mostra nella sua rigogliosa esplosionedi verde, con macchie che sono importanti biotipi residui di antiche cortinee in specchi lacustri anche aperti alla pesca.

      Se si ha voglia di cercare, camminando con attenzione, ovunquenelle vallate, si incontrano le monumentali piante ultracentenarie da cui si può carpire energia, nonché una flora spontanea vigorosa e inflorescenze tanto rare quanto affascinanti. Orchidee, ginestre, rose canine e un’infinità di altre specie, attraggono e profumano il vostro cammino.

      Ogni nostra area collinare e montana sa come conquistare il visitatore, dal più pigro al più spericolato, purché abbia il desiderio di conoscerla con un minimo di interesse. 

      L’ambiente naturale della provincia di Rimini può essere per molti una sorpresa, perché non è noto ai più, ma se lo si conosce seduce ed affascina. Un ambito che, per buona parte, risulta mosso dalla mano dell’uomo che da secoli lo abita e lo lavora, ricevendone uva, olive, grano,foraggio, ortaggi, ma conserva anche molti tratti di autentico paesaggio boschivo e vegetazione spontanea, con notevoli sorprese dal punto di vista faunistico.

      Un mare di verde che si affianca all’altro, anzi lo guarda dall’alto delle colline e delle montagne. 

      Gli itinerari a piedi

      in bicicletta

      natura e parchi

      Form feedback

      Ci interessa il tuo parere!
      Ti piace questa pagina? Hai notato un errore? Compila il form con le tue osservazioni
      Ultimo aggiornamento: 04/05/2020